Menu

1593 Dolcetto di Dogliani Superiore DOC 2003 Magnum San Fereolo


60.00


Codice: 17678
Produttore: San Fereolo
Tipologia: Vino rosso
Denominazione: Dolcetto di Dogliani Superiore DOC
Regione: Piemonte
Paese: Italia
Annata: 2003
Contenuto: 150 Cl.
Gradazione: 13,5°

Quantita


Questo prodotto è nel carrello di 0 cliente(i). Affrettati!

Condividi 1593 Dolcetto di Dogliani Superiore DOC 2003 Magnum San Fereolo


Condividi
Condividi
Un’idea all’inizio confusa e indefinita, nata dalla conversazione con altri produttori, ma poi sostenuta dalla convinzione interiore di voler sperimentare invecchiamenti in legno più lunghi nonostante la delicatezza aromatica del vitigno. Un’idea basata anche sull’assaggio fortuito di dolcetti vecchissimi tenuti in legno per impossibilità di altre scelte e mantenutisi freschissimi per decenni. Una scoperta questa nota di giovinezza eterna, pur nella lieve trasfigurazione aromatica. Poi la mancanza di convinzione, i dubbi, ed infine nel 2007 una degustazione verticale con la stampa internazionale che ha riservato straordinarie sorprese, facendo ritornare la voglia di proseguire la ricerca. I terreni sono situati nel comune di Dogliani, identificati nella vigna Cerri sottani, con una esposizione a sud ovest riparata dal vento, a 400 metri di altezza. Terreno di medio impasto a prevalenza calcarea, situato nella sottozona di Valdiberti. Il sistema di allevamento è un Guyot semplice, con densità di 5000 ceppi per ettaro. Gli appezzamenti sono coltivati secondo i principi dell’agricoltura biodinamica che prevede un diverso approccio alla fertilità del suolo e l’utilizzo di rame e zolfo in quantità molto ridotte. La resa in vino per ettaro può variare a seconda dell’annata dai 35 ai 45 ettolitri. Raccolto a mano e portato in cantina in cassette da venti chili, questo dolcetto, pigiato e diraspato, viene vinificato in tini di legno, senza lieviti selezionati e senza aggiunte di additivi. La temperatura viene lasciata libera sino al tetto dei 33 gradi privilegiando non le componenti di frutto primario ma l’estrazione che prelude allo sviluppo di aromi più complessi. A seconda dell’annata la macerazione può variare dai 10 ai 20 giorni. Finita la fermentazione alcolica segue quella malolattica avviata spontaneamente. In seguito il vino viene mantenuto sulle fecce fini in sospensione per molti mesi con dei batonnage la cui frequenza va decrescendo con il periodo di affinamento. Il 1593 passa un anno in tonneau da 7 ettolitri e tre anni in rovere di Slavonia. Gradatamente separato dalle fecce attraverso travasi, non è sottoposto a nessuna chiarifica. Un anno in accciaio per controllare le riduzioni e lungo affinamento in bottiglia.


Voto Clienti
:


1 recensioni più utili dei clienti
Alfonso
Mar 5, 2017
*
*
*
 

Recensioni

Newsletter


Allo scopo di garantirti una migliore navigazione sulle pagine di questo sito web, l'impostazione predefinita dei cookies è consenti tutti i cookies. Se non modifichi questa impostazione, prenderemo atto che gradisci ricevere i cookies dal nostro sito web. In caso contrario, puoi modificare le impostazioni in ogni momento cliccando sul pulsante Modifica a lato.