Menu

Cavallotto

Cavallotto

Una famiglia, una cantina, una collina unica: il Bricco Boschis e la Tenuta Vitivinicola Cavallotto, vignaioli da generazioni. Un luogo ricco di storia dove le vigne hanno trovato il loro posto ideale, favorite dal microclima e dalla conformazione mineralogica del terreno con un ideale mix di marne calcaree e sabbia. La cantina, nata ufficialmente nel 1948, i vigneti di proprietà e la tenuta sono il cuore pulsante del lavoro della famiglia Cavallotto che cura personalmente ogni passaggio, dalla vigna alla cantina. 24 ettari che racchiudono una storia che risale al XVIII secolo: il Bricco Boschis, giàMonte della Guardia, era di proprietà della contessa Juliette Colbert. L’attuale nome è però dovuto a Giuseppe Boschis che ne curava i lavori nelle vigne e che ereditò della contessa gran parte di esse. Nel 1920 Giacomo Cavallotto comprò l’intera proprietà ma solo nel 1946 i nipoti e fratelli Olivio e Gildo, grazie all’esperienza maturata con gli insegnamenti del papà Giuseppe dello zio Marcello, iniziano a vinificare l’uva per la vendita di vino in bottiglia. Nel 1948 ampliano la cantina e fanno nascere l’attuale marchio “Cavallotto” lanciando sul mercato il loro Barolo. Con il Barolo 1967 viene aggiunto in etichetta la scritta del cru “Bricco Boschis” e tre anni dopo, nel 1970, al nome del cru Bricco Boschis viene affiancato quello delle vigne: San Giuseppe, Colle Sudovest, Punta Marcello e, per il Barbera d’Alba, Vigna Cuculo. Nel 1989 viene acquisito il 60% dello storico cru Vignolo che grazie ai Cavallotto viene finalmente messo in commercio in purezza come Barolo Riserva Vignolo. Nel 1995, unendo le vigne Colle Sudovest e Punta Marcello, rinasce un Barolo non riserva, come si faceva dal 1948 al 1967 ma con la dicitura di Cru Bricco Boschis. Alla fine degli anni ‘80 con Alfio, Giuseppe e Laura, i figli di Olivio, i Cavallotto continuano il graduale lavoro di crescita. Aumentano i locali della cantina: il reparto invecchiamento per i vini nobili viene ricavato all’interno della collina Bricco Boschis e si affianca al locale per l’imbottigliamento e a quello per l’affinamento nato nel 1994 e ulteriormente ampliato nel 2008.

Recensioni

Newsletter


Allo scopo di garantirti una migliore navigazione sulle pagine di questo sito web, l'impostazione predefinita dei cookies è consenti tutti i cookies. Se non modifichi questa impostazione, prenderemo atto che gradisci ricevere i cookies dal nostro sito web. In caso contrario, puoi modificare le impostazioni in ogni momento cliccando sul pulsante Modifica a lato.